• Coiba

Cinque curiosità sul caffè

Quello che non sai sulla bevanda che unisce il mondo

Da dove deriva la nostra passione per il caffè? Noi di Coiba siamo specialisti nel caffè, ci occupiamo di distribuzione automatica per realtà professionali in Toscana ( Arezzo, Firenze, Prato e Siena) e di fornitura cialde e capsule per la casa.


Pronti a scoprire 5 curiosità sul caffè? Vediamole insieme!


1) Perché si chiama espresso?

Se l’etimologia della parola caffè era forse più nota, non tutti sanno qual è la ragione per cui l’espresso si chiama così. All’estero vige la convinzione che il nome derivi dal fatto che per preparare il caffè sia necessario mettere in infusione la polvere sotto pressione. Non si tratta di un vero e proprio errore, ma il punto è che questo procedimento non era stato pensato per ottenere una bevanda particolarmente densa, ma per accelerare i tempi della preparazione, da cui “espresso” inteso come veloce. C’è chi è pronto a giurare che possono bastare 45 secondi per avere in mano una tazza fumante!


2) Perché si chiama Cappuccino?

Anche l’origine del nome “cappuccino” affonda le sue radici nella storia. Torniamo indietro all’apertura, a Vienna, del primo Caffè proprio nell’anno in cui il monaco cappuccino Marco d’Aviano arrivò alla corte dell’imperatore Leopoldo I con il tipico cappo marrone chiaro. Proprio lo stesso colore del caffè mescolato al latte, no? Esattamente, proprio nel constatare questa somiglianza i tedeschi coniarono il nome per la bevanda di origine italiana.


3) Quanta caffeina contiene una tazza di caffè?

A questa domanda non è facile rispondere, poiché la quantità di caffeina in una tazza di caffè si determina sommando più fattori: l’origine o la composizione della miscela, il metodo di estrazione, la durata del periodo di contatto tra acqua calda e polvere di caffè. Inoltre, le due specie di piante di caffè in commercio, l’Arabica e la Robusta, presentano quantità di caffeina diverse: l’Arabica contiene ben la metà della caffeina rispetto alla Robusta. Approssimativamente, un espresso, circa 30 ml, contiene dai 60-120 mg di caffeina.


4) Da dove viene l’irresistibile fascino di bere un buon caffè?

Pare che la risposta vada ricercata nel nostro DNA! Un team internazionale di ricercatori ha infatti scoperto che le persone che possiedono una variazione del DNA in un gene chiamato PDSS2 tendono a bere poche tazzine di caffè rispetto alle persone che non hanno tale variazione: il gene in questione riduce l’abilità delle cellule a scomporre la caffeina, mantenendola più a lungo nel sangue; gli effetti della caffeina sarebbero quindi attivi più a lungo, riducendo il desiderio di assumere altri caffè.


5) Macchinette del caffè, orgoglio italiano

Chi ha inventato la prima macchinetta del caffè? Si tratta del milanese Luigi Bezzera che ebbe questa brillante idea nel 1901. Il brevetto passò poi nelle mani di Desiderio Pavoni che con la sua ditta produsse a lungo macchine del caffè in serie, una al giorno, fino al momento in cui vennero inventati strumenti tecnologicamente più avanzati, opera ancora una volta del “genio” italiano, in particolare di Gaggia.


Scopri sulle news del nostro sito, altre curiosità sul mondo del caffè!


0 visualizzazioni

VIENI A TROVARCI

SEDE

Via Ramelli, 55 - 52100 - Arezzo - Italy

Tel: +39 0575 383131 / Fax +39 0575 984463

Email: info@coiba.it

Orari: 

Da Lunedì a Venerdì dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.30

Sabato dalle 9.30 alle 13

P.IVA 01443620511 - N° REA AR105912
Capitale Sociale €200.000,00 i.v.

SHOWROOM

Piazza Guido Monaco, 2 - 52100 - Arezzo - Italy

Tel: +39 0575 1820114

Email: info@coiba.it

Orari: 

Lunedì dalle 16.00 alle 19.30

Da Martedì a Sabato: 9.30 - 13.00 e 16.00 - 19.30

© 2020 COIBA SRL 

CONTATTACI:

CERTIFICAZIONI